Tag

, , ,

Torniamo ancora in Italia anche se la nostra attrice di questa domenica è italiana solo di adozione. Non stiamo parlando di una signora nessuno, con tutto il rispetto per le altre, ma della regina dell’erotismo anni 70, Edwige Fenech. Attrice meno cagna di quello che si vocifera, i suoi thriller con Sergio Martino sono ottimi, è diventata un’icona sessuale soprattutto grazie alle commedie come Giovannona coscialunga, sempre, manco a farlo apposta di Sergio Martino. Tra i suoi titoli cult Grazie nonna (la nonna era lei!!) e Alle dame del castello piace tanto fare quello, lascio a voi immaginare cosa fosse quello. I film della Fenech, anche i più pecorecci, erano una spanna sopra gli altri delle colleghe, girati con gusto ma soprattutto impreziositi della sua fisicità. In Top sensation ci ha fatto pure una capretta brucava in un boschetto particolare, il suo, che poi a pensarci col senno di poi chissà che dolore! Mannaggia, Edwige era davvero bellissima e gli anni non le hanno tolto niente anche se il nostro amore va ai suoi film della giovinezza, le poliziotte, le insegnanti e tutte quelle pellicole ci hanno fatto fantasticare prima di diventare grandi . Di certo il suo seno era tra i più belli del nostro cinema e ci ha fatto riscoprire la bellezza della doccia a favore della classica vasca da bagno. Beh anche questo è un merito no?