Tag

, , , , , , ,

“Kalt Wie Eis” o“Punk Angels -I Gladiatori del sabato sera”, nell’improbabile titolo italiano, non è certo mai stato quel che si potrebbe dire un bel film. Diretto da Carl Schenkel (deceduto a Los Angeles nel 2003), anche validissimo direttore della fotografia attivo nel cinema americano in entrambe le professioni, e che in seguito avrebbe diretto ottime cose come “Out of Order/Fuori servizio”(Abwarts) (1984), nel mio ricordo lontanissimo si ferma a quando lo vidi in un depressissimo e solitario pomeriggio di un week-end situabile più o meno nell’autunno del 1981, al cinema Rouge et Noir di Roma.  E in seguito ovviamente dalla recuperata preistorica vhs ad opera della sempre ritornante GVR -General Video Recording di Prato. Sarà allora stato il 1984, o giù di lì. Era ancora nella confezione con la scatolina di cartone nera dai bordi gialli. Del film in sé si potrebbe dire che abbia qualcosa che ricordi il contemporaneo “Spetters” (1981) di Paul Verhoeven, ma senza niente della sua elegante caratterizzazione e sapiente inventiva dei personaggi e delle situazioni, fossero anche le più triviali, come abbondano nella famosa opera del regista olandese. In “Punk Angels” invece, le situazioni paiono girare sempre a vuoto, i personaggi sono quasi tutti inconcludenti e ogni rivolgimento della trama è dannatamente drammatico e preso troppo seriamente. La maggior parte del film è composta dal personaggio di  Dave  (Dave Balko) che se ne sta fisso e imbronciato a guardare la tv, come a suggerire l’assenza totale di qualsivoglia causa e aspettativa da parte dei protagonisti. Le parti migliori del film sono invece le performance anche dal vivo di alcune delle rock band della scena underground e punk tedesca di quegli anni.. L’opera stessa è stata chiaramente concepita per essere un film che trattasse con ispirazioni artistiche il forte movimento punk, tedesco fra la fine degli anni settanta e i primi ottanta, ma che è invece risultato quando pretenzioso quando con un po’ di tette e sangue versato con la violenza per cercare di attirare fuorviatamente più spettatori possibile di film come “The Warriors”(I Guerrieri della notte) (1979) di Walter Hill, e “Cristiana F. e i ragazzi dello zoo di Berlino” (1981) di Uli Edel, che così tanto furono apprezzati dal pubblico dell’epoca, da far pensare che potesse essere comunque un film svelto e divertente. Invece, sono soprattutto gli appassionati del punk rock tedesco a poter trovare maggiormente un motivo d’interesse in questo film, il quale non è certamente lo stesso per tutti gli altri spettatori.

Napoleone Wilson

Punk Angels -I Gladiatori del sabato sera

Regia: Carl Schenkel

Interpreti: Otto Sander, Dave Balko, Brigitte Wollner

Titolo originale Kalt wie Eis. Drammatico,

Durata 86′ min. – Germania 1981

VHS: GVR