Tag

, , , , , , , ,

Agli inizi degli anni 80 Gary Sherman si era costruito una certa fama di bravo artigiano nel cinema del terrore grazie al claustrofobico Non entrate in quel metro (1972) e il cultone Morti e Sepolti (1981) su una strana razza di zombi dalle dita lunghissime. Al suo terzo lungometraggio, a sopresa, decide di prendersi una pausa dall’horrore e gira un poliziesco dalle tinte molto violente, Police station (Turno di notte).

ViceSquadTolbinMikhalevengVHStransfer_int_00313817-39-11

Quello per il film d’azione sarà un amore che Sherman abbraccerà altre volte nella sua carriera, come nel caso del concitato Wanted vivo o morto con un trucissimo Rutger Hauer, anche se le cose più interessanti saranno sempre fatte per il cinema di paura (basti pensare allo sfortunato ma inquietante Poltergeist 3). Police station, ma il titolo originale è Vice squad, parla della caccia di un gruppo di poliziotti della boncostume ad un magnaccia colpevole di avere torturato a morte una sua protetta. Siamo nel 1982 e la serie Miami vice è lì a venire, ma possiamo trovare all’interno di questa pellicola elementi comuni a cominciare dalla coppia sbirro bianco/sbirro nero che farà tanta fortuna a fine anni 80 con la serie Arma letale, ma che poteva avere fino ad allora, senza scomodare fantasticamente i Di Leo movie, corrispondenza principalmente nel quasi contemporaneo 48 ore (anche se Eddie Murphy lì era un ladro).

vlcsnap64801

Anche il taglio violento e disincantato nel descrivere la citta di Los Angeles riporta ai grandi polizieschi urbani di William Friedkin e al bellissimo (e spesso dimenticato) Strade violente di Michael Mann. Purtroppo Police station non riesce a convincere come vorrebbe e risulta troppo superficiale per sdoganarsi dalla serie B di cassetta che lo trova confinato:  non ha la potenza visiva, se lo si vuole intendere come un film di vendetta giustiziarista, del Vigilante di William Lusting nè il plumbeo nichilismo di un Philadelphia security (diretto tra l’atro da un altro regista horror, Lewis Teague). Il film di Sherman ha momenti bellissimi di crudeltà estrema (la tortura con gli appendini degli abiti alla prostituta Ginger o l’evirazione di un pappone grasso ed effeminato) ma purtroppo vengono intervallati da momenti di stanchezza registica incredibili che sfociano nel nonsense inutilmente grottesco (la lotta tra due poliziotti e un orientale a colpi di arti marziali).

ViceSquadTolbinMikhalevengVHStransfer_int_06012418-28-28

Anche gli attori non convincono per colpa di una recitazione troppo caricata, e di conseguenza ridicola, soprattutto quando è in scena il villain della pellicola, il massiccio Wings Hauser . Questo è un peccato perchè il personaggio del pappone, tamarissimo e volgare, vestito come un deviato Elvis Presley, avrebbe meritato una più convincente sensibilità attoriale. Non si eccede in nudi, si calca soprattutto la mano sulla violenza e il bizzarro come per esempio nella sequenza dove la prostituta Principessa si veste da sposa per un cliente col pallino dei funerali. Purtroppo è quest’anima ibrida e agrodolce che non permette allo spettatore di appassionarsi completamente alla vicenda anche se ci si trova davanti ad un film baciato da una fotografia notturna che raggiunge livelli d’eccellenza raramente toccati da un B movie. Interessante però la caratterizzazione dei personaggi, a cominciare dal poliziotto Gary Swanson non dissimile per corogneria dagli stessi criminali che caccia,  un eroe che non esita ad usare un lutto a suo favore e che tratta le donne con l’identica rabbia del suo nemico.  Siamo d’altronde in un mondo sporco e cattivo dove il più pulito ha la rogna, una Los Angeles che di notte si colora della luce dei neon per simulare il sole. In questa terra senza Dio ecco che l’utopia di un sentimento puro (tra Principessa e il poliziotto, ma anche tra una madre e una figlia) viene annullato dal rumore assordante del traffico, dal denaro facile in una Sunset Boulevard che solo 7 anni dopo sarebbe stata la cornice per una favola rosa, quel Pretty Woman che di violenze e sevizie, di marchette e droga non ne avrebbe parlato. Gli anni 80 ormai erano finiti.

Andrea Lanza

Police Station – Turno di notte

Titolo originale:    Vice Squad

Anno: 1982

Regia: Gary Sherman

Interpreti: Wings Hauser, Gary Swanson, Season Hubley, Beverly Todd

Durata: 104 min.

vicesquad 3793471020a 2281441020a