Tag

, , , , , ,

Michael Krueger era un regista canadese che morì, praticamente sconosciuto al grosso pubblico, ad appena 39 anni, dopo aver girato due piccolissimi horror. Ebbe il tempo di scrivere anche la sceneggiatura di un Amityville non malvagio, il quinto, e di un licantropesco interessante, Lone Wolf, purtroppo rovinato dalla regia deficiente di John Callas.

81z1keu

Per colpa della Signora con la falce non potè mai sbocciare artisticamente, ma i suoi due film, Mindkiller e questo, si ricordano con una certo piacere come stranezze più d’intenti che di effettiva riuscita. Film quasi speculari, tra l’altro: in entrambi un ragazzo molto nerd ed ingenuo entra in contatto con un oggetto, in Mindkiller un libro, in Night vision un videoregistratore, che lo condiziona fino a fargli commettere, forse, degli omicidi. In entrambi oltretutto la coprotagonista è Shirley Ross, che recitò solo per Krueger, elemento ulteriore che confonde i due film tra di loro, molto simili anche come ritmo. Night vision è un horror a budget zero, girato probabilmente in video, con attori non eccezionali e una storia che definire confusa è un complimento, una sorta di Videodrome molto più criptico.

vlcsnap-2014-01-29-08h38m14s76

C’è da dire però che questo difetti amplificano l’impagabile aria trasognata della pellicola, complice anche un’atmosfera quasi lynchiana di horror metacinematografico (ad un certo punto una comparsa, il regista?, urlerà in una videoteca “Voglio vedere Mindkiller“).  Si denota una cura non banale per i personaggi messi in scena e per i dialoghi, non proprio da filmaccio di serie Z, con in più alcune idee a livello tecnico apprezzabili, pur nella miserabilità della produzione. Quello che affossa Night vision è purtroppo il suo ritmo letargico, non proprio amabile dal pubblico divora horror, e la sua mancanza assoluta di elementi exploitation, niente nudi o scene di sangue. Forse con più accanimento verso i clichè da horror di cassetta, questo film avrebbe vissuto più di una vita, magari sbocciando nella generazione dei dvd, invece anche in America si conta un paio di edizioni su nastro magnetico, destinate prima o poi all’estinzione. Questo è sicuramente triste, perchè rivedendo Night vision l’ho trovato un horror interessante, senza che mi generasse quei due o tre sbadigli di rito, segnale personale di un ‘opera noiosa, perchè, ricordiamolo, lento non necessariamente è noioso. Il film comunque non è esente da elementi estremamente bizzarri come quando mette il scena il personaggio di Vinny, interpretato dall’impareggiabile carneade Tony Carpenter: un tappetto dai baffi e le cannottiere da italiano stereotipato, alto un metro e poco più, ladro di infima tacca che vede nel protagonista, sguardo ebete e frasi da alienato, il compagno ideale per mettere a segno dei furti. Contento lui. A questo aggiungiamo una setta di satanisti, che dovrebbero essere i cattivoni del film, che si comportano più come usurai che come assassini, fermando i vari personaggi di notte e minacciandoli di ucciderli se non ridaranno loro il famoso videoregistratore stregato.

vlcsnap-2014-01-29-09h10m24s189

Minacciandoli, capite? La cosa più cattiva che questi stronzoni hanno fatto, a sentire il detective che si occupa del caso (un altro personaggio assolutamente sopra le righe), è far del male a dei gatti. Questa cosa però, stupidella sulla carta e abbastanza insennsata, accresce la convinzione di starci a trovare davanti ad un camuffato epigono di Psycho, dove il nostro novello Norman Bates chiama più volte una madre, della quale non sentiamo mai la voce e che probabilmente esiste solo nella sua testa. Ecco quindi che Night vision diventa l’incubo di un folle, senza amici o contatti nel mondo reale, che scivola piano, guardando la stessa videocassetta, in un mondo di omicidi creati da lui. Un thriller, che potrebbe essere lustinghiano, se questa tesi non venisse smentita dai molti accenni soprannaturali (la vhs malvagia viene vista anche da altri personaggi che vivranno le stesse sensazioni del protagonista). Certo è che Michael Krueger gira una scena di sesso tra il protagonista, Stacy Carson, e la Ross, tra le meno erotiche e disturbanti mai viste, dove si percepisce visibilmente il disagio dei due attori nell’approccio amoroso. Night Killer diventa, anche per queste stranezze, un’opera che potresti liquidare con calcio nel sedere e che invece, dopo giorni, ci ripensi. E se non fosse un brutto film?

Andrea Lanza

Night vision

Regia: Michael Krueger

Interpreti: Stacy Carson, Shirley Ross, Tony Carpenter, George Flynn

Durata: 105 min.

VHS: Deltavideo

night vision vhs front2night vision vhs back2 night-vision-1987-7506l e3h1i

Note a margine:

Nella videoteca  dove il protagonista non lavora, ma lo convincono che lavora visto che è un ingenuo, ecco che fa capolino From Beyond:

vlcsnap-2014-01-29-08h37m00s102

Ma ricordatevi che il film più noleggiato in questa videoteca, gestita dalla ragazza qui sopra, è “Ispezione anale nazista” noleggiata da questo distinto ometto:

vlcsnap-2014-01-29-08h51m44s226

Ma anche “Supplenti di scuola porche” fa la sua porca figura e cerca di rubarlo questo ragazzino, incurante del fatto che esposte ci sono solo le custodie. Ah gli ormoni:

vlcsnap-2014-01-29-08h54m27s83

Ma la ragazza della videoteca è una tipa tosta, lei dice un bestemmione ogni tre per due, odia il mondo, fuma arrabbiata la sua sigaretta e, come il commesso di Clerks, tratta male i clienti:

vlcsnap-2014-01-29-08h56m57s42

Vi odio tutti

Ma basta che il protagonista se la porti a letto che comincia a fare la stalker: lo chiama ogni secondo, gli chiede di portarla con lui in Kansas e presentargli sua madre:

Ti amo pasticcino

Ti amo pasticcino

La cosa più divertente è il campionario di umanità che il protagonista incontra a Denver.

Il portiere figlio di puttana che lo getterà in mezzo alla strada perchè non possiede la carta di credito:

Le riservo, signore, la stanza che da' sulla strada

Le riservo, signore, la stanza che da’ sulla strada

– La loggia del bufalo con annessi peti e rutti di rito

vlcsnap-2014-01-29-08h55m44s81

– Una padrona di casa cicciona e molesta

vlcsnap-2014-01-29-08h53m08s71

– Un gay che gli fa l’occhiolino

vlcsnap-2014-01-29-08h52m16s54

– Una setta di usurai satanisti ammazzagatti, vestiti come  il peggior incubo alla Tony Scott

vlcsnap-2014-01-29-08h54m47s29

– Un detective che, appena vede il protagonista, vuole accusarlo subito di omicidio senza ragione

vlcsnap-2014-01-29-09h07m28s178

– Un’amica dello pseudo ragazza molto mignotta

vlcsnap-2014-01-29-08h37m50s99

– Naturalmente Vinny, il ladro amico

vlcsnap-2014-01-29-08h36m40s155

– E le uniche due comparse che moriranno

vlcsnap-2014-01-29-09h07m47s140 vlcsnap-2014-01-29-09h14m12s206