Tag

, , , , ,

Chucky è un bambolotto buono, disgraziatamente posseduto dall’anima di un serial killer, un certo Charles Lee Ray che ha tresferito con un rito vodoo tutta la sua cattiveria nel bambolotto. Il piccolo Andy Barcaly è reduce da una brutta avventura con Chucky, ma ora è tutto finito?

MSDCHPL EC008

I seguiti non godono di buona fama tra gli appassionati del cinema, sia horror che no. Come dare torto d’altronde quando dopo uno splendido Cimitero vivente, tratto da Stephen King, arriva un obbrobbioso Cimitero vivente 2, per di più stupidotto e mal girato? La storia del cinema horror non è, fortunatamente, così tragica per i seguiti che la maggior parte delle volte, se non ci si chiama Romero, sono copie insapori dell’originali, non brutte certo ma superflue si. Pensiamo all’Ammazzavampiri 2, a Carrie 2 the rage, a Voglia di vincere 2, a Scanners 2, film che magari se non avessero avuto il 2 davanti sarebbero state accolte meglio mentre sembra che sceneggiatori e registi si siano spaparanzati sull’amaca solo a riproporre la stessa, vecchia idea vincente.

childs-play-2-ruler

Così anche questo La bambola assassina 2 rientra nel club dei tanti anonimi seguiti di film cult: è divertente alla fin fine, girato anche decentemente ma non dice nè più nè di meno di quello che diceva l’originale. Il regista Tom Holland lascia la palla al nuovo arrivato, John Lafia, uno che nel futuro avrà solo molta tv e un onesto B movie sui cani assassini con Lance Henriksen, Il migliore amico dell’uomo. La regia di Lafia è onesta ma non regge il confronto quella di Holland, che, ricordiamo a tutti, è stato il regista del cult Ammazzavampiri. Certo poi anche lui sarebbe finito a fare molta tv e indecenti film, ma nel 1990, anno de La bambola assassina 2, era ancora una promessa dalle bellissime speranze del cinema horror. La sceneggiatura di Don Mancini non che aiuti molto: riprende il personaggio di Andy, il bambino del precedente film, e si limita a sistemarlo in un’altro ambiente, una casa famiglia per ragazzi problematici. Purtroppo sia che stiamo nel palazzo del precedente film o in questa villetta a schiera alla American Dream il risultato non cambia: Chucky arriva e fa fuori un po’ di persone prima di essere crudelmente eliminato da uno o più personaggi. Sono fuori dai giochi, oltre al già citato Tom Holland, anche Chris Sarandon e Catherine Hicks, ovvero il poliziotto che nel primo film si interessava al caso del piccolo Andy e la mamma del bambino, sostituiti dalla Jenny Agutter de La fuga di Logan e dal caratterista Gerrit Graham, nuovi genitori per il nostro protagonista. Genitori aggiungiamo antipaticissimi perchè se c’è una cosa che cerca di accumulare La bambola assassina 2 è un campionario di adulti tra i più stupidi, arroganti e indigeribili visti in un horror, roba che quando arriva Chucky a farli fuori un po’ sei pure dalla parte dei cattivi. Pensiamo alla morte della maestra, un’insegnante che strattona per il braccio il piccolo Andy e lo punisce senza motivo, ovvio che, quando la nostra bambola assassina preferita la prende a bastonate, in cuor tuo non ti senti di versare neppure una lacrimuccia di empatia per lei.

childs-play-2-eyes

La parte migliore dell’opera è senza dubbio la catarsi finale all’interno della fabbrica Tipobello, la casa produttiva di Chucky, dove al pupazzo malvagio succederanno così tante cose brutte da lasciare allibiti: verrà mutilato di una mano, perderà le gambe e poi verrà squagliato da gomma bollente con tanto di sangue che schizza copioso. A prestare la voce di Chucky è ancora il bravo Brad Dourif in un doppiaggio divertito che ben si adatta ai torpiloqui improvvisi del bambolotto, tra i momenti più esilaranti di tutta la pellicola. Alla fine poteva andare peggio e, anche se gli omicidi non peccano in fantasia, il film scorre bene fino alla fine, solo che lo si confonde troppo con il primo capitolo, segno di una mancanza di personalità del progetto. Andrà leggermente meglio con La bambola assassina 3, ma bisogna aspettare la fine degli anni 90 per godersi un buon film della serie, il folle La sposa di Chucky.

Andrea K. Lanza

 La bambola assassina 2

Anno: 1990

Nazione: USA

Durata: 88 min.

Regia di: John Lafia

Scritto da: Don Mancini

Interpreti: Alex Vincent – Brad Dourif – Jenny Agutter – Gerrit Graham – Christine Elise

Durata: 90 min.

childs_play_two_xlg