Tag

, , , , ,

 

Ne ho visti di film brutti nella mia vita, lo sapete se mi seguite da un po’, e alcuni di questi mi sono pure piaciuti perché d’altronde è vero che il Mcdonald è malsano, ma, se non siete ipocriti, sapete benissimo che, per esempio, il Big Tasty è la cosa più vicina ad una scopata nel mondo dei ghiottoni.

BACONBURGER

Cioè tanta roba

Per questo nell’approcciarmi a Seed 2 mi sento imbarazzato perchè è sì un brutto film, ma non di quelli che ti fanno ridere o incazzare, è solo calma piatta, il piatto di merda fumante che il regista Marcel Walz vuole farci assaggiare dopo averlo ricoperto di spezie prelibate, ma caro francese la merda è sempre merda.

maxresdefault (1)

Il peggior cuoco del pianeta

Seed 2: the new breed è il seguito non seguito di quel capolavoro di pece oscura che era Seed di Uwe Boll, un film che è invecchiato peggio di come lo ricordavamo ma che aveva dentro una quantità così esagerata di bile, cattiveria e disillusione da essere l’esperienza torture porn più genuinamente disturbante di sempre. Più di Martyrs, più di Hostel, Seed era il male nella sua forma più pura, a partire dalle raccapricianti scene di morte ai danni di animali dell’inizio fino ad arrivare a quel cazzo di finale che ha il coraggio di condannare ad una morte terribile uno dei personaggi più innocenti del film. Seed era un pugno allo stomaco anche senza la scena della martellata ai danni di una vecchia, una sequenza che molti trovano esageratamente ridicola ma che a me fa sempre effetto, sarò un’anima pura.

seed28985

Seed 2 è il contrario: è un continuo vorrei ma non posso fatto di frattaglie, urla, tette e crocefissioni, di inaspettati voltafaccia e colpi di scena per non fare addormentare il povero spettatore in piena visione del bisonte bianco, di Manitu manco fosse Richard Harris appeso ai cavi, fanculo Walz non mi avrai mai.

trVcfY3lNYnm3rh6ZvUMWiziqlJ

Il finto Seed

Seed 2 l’anti cinema, il trattato del perfetto film redatto da uno studente del Dams malato di mente, il montaggio alla Tarantino tutto tra fashback, flashforward e scene del primo film, una cosa che magari sulla carta sembra geniale ma è tremendamente incasinata.

2-seed

Giuro che alla prima visione sono rimasto spiazzato: cioè prima mi fai vedere queste ragazze partite per festeggiare un addio al nubilato e subito dopo mi mostri due di queste, senza nessuna logica, torturate nel deserto, poi ancora loro che ridono. No dai è uno scherzo, ho pensato ad una versione italiana monca, magari con un rullo invertito, e invece Seed 2 è così perché Marcel Walz ha girato il film poi ha montato il tutto prendendo scene a cazzo e posizionandole a random, un montaggio casuale che vorrebbe essere pulp, ma non lo è neanche per sbaglio, è solo cretino, il genio non visto di un autore che ha capito da solo di essere genio. Bello lui, gli piace il sole.

158637219_e4deb6

Il problema di Seed 2 è che non è neanche divertente: la storia scimmiotta Le colline hanno gli occhi e non capisci perché il cattivo sia il silenzioso criminale del film precedente che ora ha una famiglia, è diventato un maniaco religioso, ed è pure un porcone mica da poco.

Ecco questa è la cosa più terribile del film perché è come se avessero appiccicato il personaggio di Max Seed e l’avessero messo all’interno di questa vicenda per forza, senza neanche studiarsi la pellicola precedente, e facendolo muovere a cazzo di cane come un qualsiasi membro sciroccato della famiglia di Leatherface.

887.jpg

In più Seed 2 manda ancora di più tutto in vacca con una fotografia smarmellatissima, un digitale da porno, attori così cani che non ci credi e Marcel Walz che sembra avere il parkinson quando tiene in mano la camera. Ma vogliamo comprarglielo un cavalletto? Gliela facciamo una colletta?

Certo il tutto è violentissimo con masturbazioni femminili che finiscono a colpi di pistola nelle parti intime, con crocefissioni, budella bene in vista, ma se volevo tornare indietro negli anni 90 per vedermi un brutto indie tedesco rispolveravo la videocassetta di Antropophagus 2000.

E in mezzo a questo scommetto che Uwe Boll se la ride, magari sogghignando “E dicevate che il mio Seed era brutto?”. Diavolo di un crucco!

Andrea Lanza

Seed 2 – The new breed

Titolo originale: Seed II: The New Breed

Anno: 2014

Regia: Marcel Walz

Interpreti: Natalie Scheetz, Nick Principe, Caroline Williams, Christa Campbell, Annika Strauss, Sarah Hayden, Manoush, Jared Demetri Luciano, Jeff Dylan Graham, Micaela Schäfer, Ryan Nicholson

Durata: 75 min. (uscita il 3 Agosto in Italia se siete masochisti)

seed-2-the-new-breed.29270 (1)