Tag

, , , , , , ,

Amanti del cinema caciottaro, scoreggione, paraculo ecco per voi il pane degli angeli: Birth rite di Devin Hamilton. Difficile trovare titolo peggiore, peggio girato o peggio recitato. Nulla davvero funziona in questa storiella di magia nera e streghette puttanelle, nulla che anche per un nanosecondo faccia pensare per sbaglio a qualcosa di buono. Per cominciare abbiamo una protagonista alta un metro e un puffo, brutta come la morte, cicciottella persino, che si ostinano tutti come un mantra a dirci durante il film di quanto sia appetibile sessualmente.

NatalieSutherland@BirthRite-1-CMA_3-500

Tette come il pecorino sulla cattiva cucina per fregare il palato

Meglio sicuramente la sorella maggiore, una specie di pornostar di trent’anni con due tette paura che il coraggioso regista vuole spacciare per una diciottenne o giù di lì, ma che per forza di una sceneggiatura scema come poche nessuno durante il film cagherà neppure di striscio. Tutti invece con la bava in bocca a cercare di infilarsi nelle mutandine della bonzona strega sanguinaria. Abbiamo poi un antagonista che agisce come un idiota che in una scena regala un diadema alla protagonista dicendole che l’indomani cominceranno i suoi poteri e subito dopo si materializza nella sua stanza in boxer attillati per ucciderla senza che ci sia ragione logica. Ma di incongruenze la pellicola è tappezzata: una ragazza va in bagno a fare i suoi bisogni senza togliersi i jeans, la protagonista attraversa un sentiero di impiccati che muovono palesemente le mani pur essendo morti, dopo un omicidio in piena lezione gli altri studenti si fanno i fatti loro. E’ un continuo di scemenze infarcite da dialoghi stupidissimi, di velleità da regista che Hamilton vorrebbe avere e non ha, di zoomate senza senso, di combattimenti di karate coreografati come una recita delle elementari. Non si sa se ridere o se piangere, ma ci si chiede soprattutto come diavolo ha fatto la Mediafilm a distribuire film tanto brutti? Fastidiosamente dilettantesco, tanto che già 311 parole sono fin troppe.

Birth rite – Dono di sangue

Titolo originale: Birth Rite

Anno: 2003

Regia: Devin Hamilton

Interpreti: Natalie Sutherland, Danny Wolske, Laura Nativo, Kyle Lupo, Ronnie Gene Blevins, Skye Stafford

Durata: 82 min.

71M6gDn4mbL._SL1024_.jpg